CREA - Centro di Ricerca e Ambulatori

CREA - Centro di Ricerca E Ambulatori è un progetto di ricerca scientifica e di evoluzione scientifico - culturale per la Fondazione San Sebastiano della Misericordia di Firenze.




Archivio News

news

02/04/2021
Consapevolezza 2021 - Diretta Facebook ore 11-13



24/02/2021
Congresso Nazionale SOPSI - 24-27 febbraio 2021



21/09/2020
AUTISMO E DEPRESSIONE POST-COVID - 8 ottobre 2020



05/06/2020
Diretta Facebook - 5 giugno 2020 ore 17.30



30/03/2020
SFIDAUTISMO20 campagna FIA 30 marzo-12 aprile 2020




 
20/09/2018

LA SEGREGAZIONE DELLE PERSONE CON DISTURBI DEL NEUROSVILUPPO

La sezione Friuli Venezia Giulia della Federazione italiana per il Superamento dell’Handicap e l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n.5 «Friuli Occidentale» hanno organizzato per il 5 ottobre 2018 un seminario sulla segregazione, in cui verranno offerte nuove riflessioni su come l’estinzione della segregazione possa associarsi all’offerta di una gamma di opportunità abilitative, occupazionali e abitative ampia abbastanza da poter incontrare le preferenze e le caratteristiche di ciascuna persona con disabilità.


Marco O. Bertelli
25/04/2016

IL RAPPORTO FRA VITA SPIRITUALE E QUALITÀ DI VITA NELLE PERSONE CON DISABILITÀ INTELLETTIVA E/O DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO A BASSO FUNZIONAMENTO

Attraverso una mappatura sistematica della letteratura scientifica il CREA ha recentemente indagato il rapporto fra spiritualità e qualità di vita nelle persone con disabilità intellettiva e/o disturbi dello spettro autistico a basso funzionamento. I risultati indicano ambiti di ricerca da praticare con urgenza.


Marco O. Bertelli
08/02/2014

ALLARME OBESITÀ NELLE PERSONE CON DISTURBI DELLO SVILUPPO INTELLETTIVO: È POSSIBILE INTERVENIRE SUI FATTORI DI RISCHIO?

Nelle persone con disabilità intellettiva l'obesità ha una prevalenza ancor più alta che nella popolazione generale. Un recente studio ha evidenziato fattori di rischio specifici modificabili.


Michele Rossi e Marco O. Bertelli
04/01/2014

IL RUOLO DELLA COMPETENZA EMOTIVA SUL BENESSERE SOGGETTIVO DELLA PERSONA CON DISTURBO DELLO SVILUPPO INTELLETTIVO

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Malaga ha recentemente individuato che la competenza emotiva ricopre un ruolo centrale tra le abilità di vita funzionali che impattano sulla qualità di vita della persona con disabilità intellettiva.


Annamaria Bianco e Marco Bertelli
14/10/2013

LA TOSCANA E IL PROGETTO BENESSERE EQUO E SOLIDALE ISTAT-CNEL

Nel primo rapporto BES (Benessere Equo e Solidale) cittadini e tecnici hanno collocato le possibilità di accedere a un’assistenza sanitaria adeguata e di fruire di servizi idonei per la formazione dei bambini e la cura degli anziani ai primi posti della classifica degli indicatori di una vita di qualità.


Daniela Scuticchio
29/03/2013

L’ESPERIENZA DEL PAZIENTE, LA QUALITÀ DELLA CURA E LA QUALITÀ DI VITA: QUALE RELAZIONE?

I risultati di alcuni studi indicano che la percezione di soddisfazione del paziente rispetto alle cure che riceve non è correlata alla qualità che i medici e gli altri tecnici attribuiscono agli stessi interventi terapeutici. Quali fattori determinano questa divergenza?


Annamaria Bianco e Marco O. Bertelli
15/03/2013

LA QUALITÀ DI VITA NEL SISTEMA FAMILIARE DELLA PERSONA CON DISABILITÀ INTELLETTIVA: I FRATELLI

Quali studi sono stati condotti sulla qualità di vita dei fratelli di persone con disabilità intellettiva? È ipotizzabile che questi fratelli possano raggiungere livelli di sviluppo sociale e spirituale maggiori rispetto alla maggior parte dei giovani di pari età?


Cecilia Nencioni e Marco O. Bertelli
14/01/2013

LA QUALITÀ DI VITA COME MISURA D’EFFICACIA DEGLI INTERVENTI FARMACOLOGICI NEI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO

La psicofarmacologia moderna sembra indicare la possibilità di scegliere un farmaco anche sulla base dell’impatto sulla qualità di vita individuale. Questo è stato applicato anche ai disturbi dello spettro autistico? Con quali risultati?


Marco O. Bertelli
22/05/2012

SECONDO INFO-DAY CREA DELLA RICERCA SCIENTIFICA

Nell’ottica di un ascolto costante delle esigenze delle persone con disabilità intellettive o relazionali e dei loro familiari, CREA ha organizzato il 2° Info Day sulla ricerca scientifica. Protagonisti dell'evento l'empowerment, la qualità di vita e la stimolazione multisensoriale.


Micaela Piva Merli e Marco O. Bertelli
16/11/2011

LA QUALITÀ DI VITA NEL BILANCIO ECONOMICO DI UNA GRANDE NAZIONE

Il primo ministro inglese ha istituito un censimento per rilevare il benessere soggettivo dei cittadini britannici. Secondo l’establishment politico della Regina lo sviluppo del Paese può dipendere tanto dal prodotto interno lordo quanto dal livello di soddisfazione per la propria vita dei suoi abitanti.


Micaela Piva Merli e Marco O. Bertelli
13/10/2011

PARTECIPAZIONE DEL CREA ALLA ‘QUALITY OF LIFE SIRG ROUNDTABLE 2011’

Il 9 e 10 Novembre 2011 si terrà a Città del Messico l’incontro annuale dei ricercatori appartenenti al gruppo di interesse speciale sulla Qualità di Vita dell'Associazione Internazionale per gli Studi Scientifici nella Disabilità Intellettiva. Il sito CREA anticipa alcuni contenuti.


Micaela Piva Merli e Marco O. Bertelli
20/04/2011

INVECCHIAMENTO E QUALITÀ DELLA VITA: MODELLI DI INTERVENTO INTEGRATO PER PERSONE CON DISABILITÀ INTELLETTIVA E/O COMPORTAMENTI PROBLEMA

È stato questo il titolo del congresso che si è svolto mercoledì 13 aprile presso l’università di Udine. Nel corso dell’incontro sono stati presentati i risultati di un progetto di ricerca nazionale volto a sviluppare un sistema di valutazione informatizzato del decadimento cognitivo e degli stili di vita delle persone in età avanzata con disturbi dello sviluppo intellettivo.


Micaela Piva Merli e Marco Bertelli
19/03/2011

VI CONVEGNO NAZIONALE SU QUALITÀ DELLA VITA E DISABILITÀ

La VI edizione del convegno nazionale su Qualità della Vita e disabilità si terrà il 16 e 17 giugno 2011 a Cremona, presso la Sala Stradivari del Cremona Fiere. Oltre a quella di molti relatori italiani di grande spessore, l'evento prevede la partecipazione di James Thompson, professore ordinario e direttore del Dipartimento di Educazione Speciale dell’Università dell'Illinois.

Per ulteriori informazioni leggi l'articolo e il pdf del programma, cliccando sui link di questa pagina.


Marco O. Bertelli
04/01/2011

ADESIONE DELL'UNIONE EUROPEA ALLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

Il 23 dicembre 2010 l'Unione Europea (EU) ha aderito ufficialmente alla convenzione internazionale sui diritti delle persone con disabilità, diventando la prima organizzazione intergovernativa a sottoscrivere un trattato sui diritti umani ed ad accettarne gli obblighi indiscriminatamente.


Marco O. Bertelli e Micaela Piva Merli
07/04/2010

CONTRIBUTI DI CREA AL CONGRESSO EUROPEO IASSID

A Roma, dal 20 al 22 Ottobre 2010, si terrà il terzo Congresso europeo dell’Associazione Internazionale per gli Studi Scientifici nella Disabilità Intellettiva (IASSID). CREA parteciperà ai lavori con contributi da diverse aree della ricerca sulla salute mentale della persona con DI.


Micaela Piva Merli
21/01/2010

Metodi di valutazione della Qualità della Vita del disabile adulto e della sua famiglia

Al termine di un percorso di formazione tenuto dalla Dott.ssa Bianco e dal Dott. Marco Bertelli, il giorno 2 febbraio 2010 si è tenuta a Ficarolo (Rovigo) una giornata di studio sui 'Metodi di Valutazione della Qualità della Vita del Disabile Adulto e della sua Famiglia'.


Annamaria Bianco
02/10/2009

QUALITÀ DI VITA E SVILUPPO DI ABILITÀ ALLA VITA

Contrariamente all’apparente semplicità, legata alla banalizzazione del suo uso frequente, l’espressione QdV può esprimere una molteplicità di significati tanto da risultare impossibile parlarne senza una precisazione di senso specifico. In ambito medico vengono generalmente distinti due approcci principali, uno oggettivo e l’altro soggettivo. La dimensione oggettiva della QdV di una persona corrisponde alle sue condizioni di vita come appaiono ad un osservatore esterno. La loro descrizione non pone particolari problemi epistemologici. Diversamente, la QdV soggettiva corrisponde alla percezione individuale di soddisfazione rispetto all’esistenza e non può essere valutata che attraverso l’opinione della persona stessa.  


Marco Bertelli, Annamaria Bianco